Studenti pendolari al Municipio


 

“Datemi una settimana di tempo. Nonostante la crisi economica che sta attanagliando tutti i Comuni penalizzando i servizi, farò il possibile per venirvi incontro e reperire le somme per pagare gli abbonamenti dei bus agli studenti pendolari”.

E’ quello che ha detto il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ad una delegazione di studenti e di genitori venuti al Comune per protestare contro i tagli agli abbonamenti degli autobus degli studenti. Dopo che il Comune di Bronte, dando vita ad una vera a propria spending review, è stato costretto a tagliare i costi per gli abbonamenti degli autobus per gli studenti che si recano principalmente a Randazzo e Biancavilla per frequentare gli istituti scolastici superiori, ieri mattina un folto numero di studenti con tanto di striscioni hanno protestato davanti al Palazzo municipale.

“E’ giusto – ha affermato il consigliere Graziano Calanna – tagliare ovunque, ma i fondi per gli abbonamenti degli studenti vanno trovati”. Il sindaco Pino Firrarello ha accolto nella sala della Giunta una delegazione di studenti e genitori. “Riconosco le vostre esigenze – ha detto loro il sindaco – ma credetemi, a causa dei tagli il Comune non è in grado di sostenere più non solo questa spesa, ma i costi di tanti servizi. Nonostante ciò riconoscendo l’importanza dello studio, vedrò cosa è possibile fare. Ci rivediamo lunedì prossimo”.

La Sicilia – 10.11.2012

Pubblicità