Passo Zingaro. Ripristinata la viabilità sulla Strada Statale 284


 

La ditta incaricata dall’Anas ha riaperto la seconda carreggiata, chiusa dieci mesi fa a causa di una frana

La viabilità al chilometro 23 della Strada Statale 284, nel tratto Bronte-Adrano, è tornata normale. Da ieri pomeriggio, alle 14, il semaforo non obbliga più i veicoli a percorrere una sola carreggiata, obbedendo ad un senso unico alternato. La ditta incaricata dall’Anas, infatti, ha completato i lavori di ripristino della seconda carreggiata e la strada ha ripreso aspetto e funzionalità originari. Il semaforo era stato installato circa dieci mesi fa perché nella vigilia di Capodanno dello scorso anno in quel punto si è incredibilmente ribaltato sulla strada un enorme terrapieno che solo per miracolo non provocò feriti o vittime. Ai tempi l’Anas, per bloccare frana che provocato la caduta del muro e tenere fermi i due terrapieni laterali, la cui stabilità era dubbia, ha costruito una sorta di piramide a gradoni che ha finito per occupare un’intera carreggiata. La nuova strada, adesso, passa a fianco della «piramide» che, ormai, per sempre farà parte del paesaggio. Una soluzione tecnica che gli ingegneri dell’Anas hanno preferito rispetto alla eliminazione della piramide e del cemento posto a sostegno dei terrapieni, favoriti anche dal fatto che proprio in quel punto sorgeva un tratto delle vecchia Strada Statale.

Soddisfazione per il completamento dei lavori è stata espressa dal sindaco di Bronte, Pino Firrarello: «Finalmente la viabilità torna normale – ha dichiarato – e soprattutto sicura. Più volte, dopo quell’incredibile episodio, ho scritto all’Anas affinché venissero presto conclusi i lavori e ripristinate le condizioni di sicurezza. E la ringrazio per averci ascoltato».

La Sicilia – 10.11.2012

Pubblicità