Lo fermano per un normale posto di blocco e gli trovano della Cocaina


 

I carabinieri lo avevano fermato per chiedergli semplicemente patente e libretto, ma lui ha lasciato trasparire irrequietezza e agitazione. I carabinieri così si sono insospettiti e hanno perquisito l’auto, trovando nascosta cocaina per un valore di 6000 euro. E’ accaduto a Randazzo mercoledì mattina. I militari dell’Arma hanno imposto l’alt a un’auto guidata da un randazzese di 34 anni per chiedergli i documenti. L’uomo, pur mostrando accondiscenda, è diventato stranamente nervoso e ha cominciato ad agitarsi, come se temesse qualcosa. Di fronte a quell’atteggiamento sicuramente sproporzionato i carabinieri si sono insospettiti, lo hanno invitato a scendere e gli hanno chiesto di aprire il baule della vettura. Tutto sembrava in regola, ma quando un carabiniere ha perquisito l’interno dell’abitacolo si è accorto che sotto il sedile posteriore era incastrato un sacchetto di plastica contenente una polvere bianca. Si trattava di ben 70 grammi di cocaina, pronta per finire sul mercato. L’uomo, incensurato, ovviamente è stato arrestato e adesso dovrà difendersi dall’accusa di detenzione e spaccio di cocaina. Anche l’auto è stata sequestrata. Nel febbraio scorso i carabinieri della compagnia di Randazzo fermarono a Piedimonte Etneo un giovane incensurato di Linguaglossa, trovandogli addosso la droga.

La Sicilia – 02.11.2012

Pubblicità