Pioggia di Soldi: Quasi 8 milioni e mezzo per altri alloggi popolari da completare


 

C’è il si da parte di tutti gli enti competenti al “Programma di riqualificazione urbana”, redatto dall’ufficio tecnico del Comunedi Bronte, che prevede il recupero ed il completamento dei 60 alloggi popolari dell’Iacp siti in contrada Sciara Sant’Antonio. Alla presenza del responsabile unico del procedimento, ing. Salvatore Caudullo (che è il capo dell’Ufficio tecnico brontese) dei progettisti ing. Sebastiano Sciacca, arch. Concetta Falanga e geometra Nino Saitta del Comune, i rappresentanti degli enti invitati a partecipare alla conferenza di servizi, celebrata al Genio civile di Catania, hanno detto sì al progetto che prevede investimenti per 8 milioni e 400 mila euro.

Per la realizzazione dell’intero programma il Comune di Bronte, infatti, ha ottenuto circa 6 milioni e 300 mila euro dalla Regione, e un milione 125 mila euro dall’Iacp, mentre il resto è a suo carico. “Si tratta – dice il sindaco Pino Firrarello – di alloggi a canone sostenibile, accessibili non solo dalle famiglie indigenti, ma anche da parte di coloro che anche se vantano un reddito più alto e non hanno una casa. Il progetto non solo completa gli edifici rimasti non infiniti”. La realizzazione dei 60 alloggi iniziò negli anni ‘90, ma poi l’impresa fallì quando appena era stata realizzata la struttura portante degli edifici e alcuni muri d’ambito. Con gli stessi fondi, inoltre, si sistemeranno le strade attorno gli edifici e si realizzerà anche un’area a verde attrezzato. Adesso i tecnici del Comune dovranno “trasformare” il progetto da definitivo ad esecutivo, prima di pubblicare la gara d’appalto.

La Sicilia – 20.10.2012

Pubblicità