Il Cons. Foti scrive alla Redazione riguardo il Problema Rifiuti


 

Cari Malettesi,

volevo innanzi tutto scusarmi con voi, miei concittadini, per il disagio che da qualche mese a questa parte sta sconvolgendo in maniera negativa e pesante le nostre abitudini quotidiane cioè la problematica della raccolta dei rifiuti. Sembra assurdo tutto questo ma è una drammatica realtà, ciò che prima era considerato un servizio erogato al cittadino in modo direi quasi impeccabile oggi è diventato un problema che speriamo non si trasformi in dramma (vedi Napoli, Palermo, Catania ecc.) e pensare che dopo anni di raccolta rifiuti fatta in maniera cosi efficiente ed efficace da parte nostra come cittadini e della società che gestisce il servizio, si è passati in cosi in pochi mesi a un disastro economico-gestionale del servizio (perché è di ciò che si tratta) da parte di un ente (ATO-Jonioambiente) e società (AIMERI) e che ormai sono arrivati al capolinea.

Società ed ente che non riescono più a onorare gli impegni presi con i singoli Comuni tra cui il nostro (e mi riferisco anche di impegni presi davanti all’organismo massimo che rappresenta il Governo cioè il Prefetto), il nostro è il Comune tra i vari che fanno parte del comprensorio in assoluto più virtuoso, eppure…. Eppure cari concittadini ci ritroviamo in questo girone infernale a subire direttamente e indirettamente gli effetti di una legge che in maniera del tutto scellerata ha costituito gli ATO e che piano piano ci sta portando in un baratro. Molte persone si chiedono se noi che siamo stati chiamati ad amministrare e a vigliare sulla gestione della cosa pubblica, ci stiamo accorgendo di questi disagi, puntando il dito contro l’attuale amministrazione e contro il Sindaco Pippo De Luca.

E’ comprensibile la rabbia che prova un cittadino vedendosi ogni giorno la spazzatura lasciata davanti la porta per giorni, voglio solo dire che noi prima ancora di avere una carica istituzionale siamo cittadini Malettesi e come tali subiamo gli stessi identici disagi della collettività e non siamo certo chiusi in un guscio o in una campana di vetro, detto questo però è anche giusto che tutti possano comprendere che questa Amministrazione e questo Consiglio Comunale chiedono da mesi un Consiglio aperto agli Amministratori del Servizio, giornalmente il Sindaco di Maletto scrive a tutti gli enti preposti, dall’ ATO, alla Prefettura a tutti i Sindaci del comprensorio che fanno parte dell’ATO, per far notare il mal funzionamento e i disagi che sta procurando il servizio di raccolta dei rifiuti. La mia non vuole essere ne una giustificazione ne una resa incondizionata alla problematica che tutti i giorni si perpetra nel nostro Comune, ma penso che sia doveroso far leggere, di seguito, ai cittadini alcune delle ultime lettere inviate dal Sindaco agli enti competenti.

F.to Nunzio Foti (Consigliere Comunale di Maletto)

Di seguito gli allegati Cronologici delle Lettere Inviate dal SINDACO ai vari Enti Competenti:

  1. 20120914-10097
  2. 20120921-10448
  3. 20120927-10650
  4. 20121001-10746
  5. 20121002-snp
  6. 20121012-11533
  7. 20121015-11573

 

Pubblicità