Cesarò (Me): Arrestato pregiudicato


 

E’ stato sorpreso mentre era alla guida di un’auto fuori dal centro abitato di Cesarò. Per S. C., sorvegliato speciale di 50 anni, sottoposto a misura di prevenzione personale, sono scattati gli arresti. I militari dell’arma, impegnati in un servizio di prevenzione dei reati, hanno intimato l’Alt identificando l’uomo, nato a Bronte e residente a Cesarò, bracciante agricolo che era stato condannato nel 2010 dal tribunale di Catania ad un anno e otto mesi di reclusione perché ritenuto promotore di un’associazione mafiosa che operava nella zona di Bronte, Maniace nel catanese e di Cesarò in provincia di Messina, collegata al clan Santapaola.

L’uomo è stato trovato alla guida senza patente che gli era stata ritirata dopo la misura di prevenzione ed è stato arrestato in flagranza di reato per violazione delle prescrizioni connesse alla misura di prevenzione e segnalato all’autorità giudiziaria per guida senza patente.

S. C., come disposto dall’autorità giudiziaria, è stato trasferito al proprio domicilio agli arresti domiciliari. Dopo la convalida dell’arresto, il giudice del tribunale di Catania ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere e per Catania si sono aperti i cancelli del carcere di piazza Lanza.

ECO DI SICILIA – Maria Chiara Ferraù

Pubblicità