Maletto: E’ stato fatto brillare l’ordigno bellico trovato dai lavoratori forestali


 

E’ stato fatto brillare il residuato bellico risalente alla seconda guerra mondiale ritrovato la settimana scorsa nel Parco Urbano di Pizzo Filicia a Maletto.
Gli artificieri del Genio guastatori di Palermo, insieme con i carabinieri della locale stazione, lo hanno prelevato con prudenza e trasportato in campagna in contrada Nave, dove è stato fatto esplodere con la nitro glicerina.
A riportarlo alla luce dopo quasi 70 anni sono stati gli operai forestali, durante la sistemazione del parco, i quali appena hanno capito di cosa si trattava hanno avvertito la Guardia forestale e i carabinieri.
Secondo gli artificieri si tratterebbe di una bomba di fabbricazione italiana.
Anche a Maletto gli effetti della seconda guerra mondiale, furono pesanti. Durante i primi di agosto del 1943, alcuni quartieri furono pesantemente bombardati e la popolazione fu costretta a sfollare nei boschi e nelle grotte dell’Etna. Non è la prima volta che a Maletto riaffiorano ricordi e testimonianze di quel triste periodo storico.

LA SICILIA – 27.06.2012

Pubblicità