L’unione dei Comuni per risparmiare


 

«Costituiamo un consorzio di Comuni che ci permetta di razionalizzare la spesa e migliorare l’efficienza dei nostri servizi».
E’ la proposta che il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ha rivolto ai colleghi di Maletto e Maniace, rispettivamente Pippo De Luca e Salvatore Pinzone Vecchio, ed al presidente del Consiglio comunale di Randazzo, Lucio Rubbino.
«Potremmo – ha affermato durante l’incontro il sindaco di Bronte – consorziare i servizi di promozione turistica, gestire insieme un canile e perché no anche i servizi di raccolta dei rifiuti e pulizia delle strade. I Comuni, in momenti di crisi come questo, ne trarranno certamente un risparmio economico, con i servizi che ne guadagneranno in efficienza».
All’incontro hanno anche partecipato il direttore generale del Comune di Bronte, Giuseppe Marcenò, l’assessore di Maniace, Alessandro Pinzone, ed i consiglieri comunali Nunzio Saitta e Vincenzo Sanfilippo: «La proposta – hanno affermato i due consiglieri comunali – di consorzio è valida soprattutto per lo sviluppo e la promozione del territorio, in modo particolare ai fini turistici».
Anche i due sindaci e il presidente Rubbino hanno condiviso la ratio della proposta che Maletto e Maniace hanno già sperimentato con l’Associazione dei Comuni e che al momento si sono riuniti anche con Cesarò in una Unione dei Comuni.
«Condividiamo l’idea. – hanno affermato quasi all’unisono – Vanno studiati i singoli servizi da consorziare con un unico imperativo: il reale risparmio per gli Enti».

FONTE – 30.03.2012

Pubblicità