Barrafranca. Presentato progetto Bivio Catena dove morirono nel ’91 durante l’alluvione sei persone


 

Barrafranca. Illustrato stamattina il progetto di Bivio Catena che interessa l’asse stradale di viale Generale Cannada da parte dell’amministrazione a commercianti e residenti della zona.
Presenti anche i residenti che hanno risposto all’invito nella sala conferenze “Mons. Cravotta” di piazza Fratelli Messina visto che i lavori potrebbero avere ripercussioni sulla categoria dei commercianti presenti nel viale. Ad illustrare il progetto, architetto Salvatore La Terra davanti al sindaco Angelo Ferrigno, al caposettore Giuseppe Zuccalà, all’ex caposettore del comune, Venero Ciulla e al comandante della polizia municipale, Giacomo Strazzanti. La ditta che si è aggiudicata l’appalto è la Società Lavori Pubblici srl di Maletto.
L’inizio dei lavori previsto nel più breve tempo possibile sono previsti dal I lotto e II lotto con l’importo complessivo di circa 2 milioni di euro, e sono inerenti alla regimentazione e al convogliamento delle acque piovane di viale Generale Cannada. Il I lotto dei lavori prevede il finanziamento di 1 milione e 500 mila euro mentre il II lotto prevede la somma di 490mila euro. Ai commercianti è stata illustrata la problematica sulla viabilità con possibili alternative su un percorso di circa 1 chilometro.

VIVIENNA.it

Pubblicità