Arrestato dai Carabinieri di Maletto su mandato delle autorità Tedesche


 

Nel 2010 in Germania ed esattamente a Loerrach, Schopfheim e Wehr si era reso responsabile dei reati di truffa, rapina e contraffazione di documenti. Ieri è finito in carcere su mandato d’arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria tedesca. Parliamo di D. P. di 25enne, pregiudicato, residente a Maletto e conosciuto dai carabinieri della locale Stazione per un episodio ben preciso. L’uomo, infatti, nel novembre del 2005 ha commesso un furto imitando un pò le gesta di “Diabolik”. Con passamontagna si è introdotto all’interno di una villetta del paese, provando con la classica torcia elettrica in mano e un sacco dietro le spalle ad arraffare quanto possibile dall’abitazione. La padrona di casa però lo ha sentito è si è messa ad urlare. Così il giovane costretto a scappare per vendetta ha rubato l’auto della donna prima di essere arrestato. Così quando ai carabinieri di Maletto l’altroieri è arrivato il messaggio da parte del Ministero dell’Interno, hanno subito capito di chi si trattava e lo hanno nuovamente arrestato. Accompagnato nel carcere di piazza Lanza adesso si trova a disposizione dellAutorità giudiziaria in attesa di eventuale estradizione.

LA SICILIA – 19.02.2012

Pubblicità