Sarà valutata una deroga per il punto nascite di Bronte


 

«Nessun pregiudizio nei confronti del Punto nascite dell’ospedale Castiglione Prestianni di Bronte e se l’assessorato regionale dovesse concedere deroghe al decreto che vede chiudere i punti nascita con meno di 500 parti l’anno, di fronte ad una motivata richiesta del commissario dell’Asp 3, Gaetano Sirna, il mantenimento del Punto nascite di Bronte sarà valutato». Questo in sintesi il pensiero dell’assessore regionale Massimo Russo raccontato dall’on. Lino Leanza che, di fronte rischio di vedere sottrarre il servizio al versante nord dell’Etna, ha deciso di intervenire, incontrando, ieri a Catania, direttamente l’assessore Russo. «Ho incontrato l’assessore insieme con il commissario Sirna – afferma l’on. Leanza – che mi ha ulteriormente ribadito la volontà a presentare opportuna richiesta di deroga al decreto, affinché il punto nascite di Bronte venga mantenuto. L’assessore Russo – continua Leanza – non ha posto alcun veto, anzi ha chiaramente detto che di fronte ad una articolata e motivata richiesta di deroga, c’è tutta la disponibilità possibile a valutarla».

In pratica l’assessore regionale alla Sanità non ha preso l’impegno di salvare il servizio di Bronte, ma è pronto a verificare condizioni e necessità del territorio. «Proprio così – ha ribadito Leanza – Russo ha chiaramente detto che se la Regione deciderà di concedere deroghe al decreto, quella di Bronte sarà valutata». Adesso la parola quindi passa al commissario Sirna che entro il 30 giugno dovrà presentare l’istanza. «Sono fiducioso – conclude Leanza – anche perché l’ospedale di Bronte in passato ha usufruito di deroghe in virtù della sua valenza, delle caratteristiche del territorio e delle difficoltà che incontrerebbero pazienti. Condizioni reali che anche questa volta potrebbero avere il loro peso. Adesso – conclude – bisogna solo attendere, ma preannuncio già che mi batterò affinché l’ospedale di Bronte veda concludere i lavori di ampliamento e completare gli organici». E il mantenimento del Punto nascite del Castiglione Prestianni è stato oggetto di dibattito ieri all’interno del Consiglio comunale di Bronte presieduto da Salvatore Gullotta. Tutti i gruppi politici si sono schierati a favore dell’ospedale e si riuniranno per redigere un documento comune da inviare alla Regione.

LA SICILIA – 21.01.2012

Pubblicità